Les diners de Gala

Les diners de Gala

Di Serena Manzoni, Arte e vita. Arte e vita. Ritornello che ritorna spesso anche tra le pagine di Gastrodelirio, come è ovvio. Ovvio perché uno dei fondamenti della vita è l’alimentarsi, il nutrirsi, cibarsi, magari anche provandone piacere. Les diners … Leggi il seguito…

Antico Forno Roscioli Roma

antico forno roscioli roma mini

Di Serena Manzoni, Ci sono luoghi in cui quello che conta è la musica… insomma, mi avete capito, state lì e cogliete il sound che emette, le vostre orecchie sono recettori vigili che iniziano a trasmettere al vostro corpo una … Leggi il seguito…

Beve’r in Vin

Beve'r in Vin

Vino Rosso nel Brodo dei Tortellini? Di Fabio Riccio, Aggiungere vino rosso al brodo caldo dei tortellini è una tradizione padana. Mai provato? Beve’r in Vin Io si, in una casa privata, ma anche in un ristorante della bassa bresciana, … Leggi il seguito…

Cena itinerante weekend – Faenza 19, 20, e 21 maggio 2017

Cena itinerante weekend mini

CENA ITINERANTE WEEKEND Decima Edizione Trasparenze. Percorsi fra arte e cibo privatamente pubblici 19 – 20 – 21 maggio 2017 a cura di Distretto A Faenza Art District Alla sua decima edizione, e per la seconda volta nella formula weekend, … Leggi il seguito…

Casa di mare San Domenico a Forlì

casa di mare san domenico forlì logo

Di Serena Manzoni, Elogio della leggerezza. È difficile la leggerezza, difficile da raggiungere e difficile da identificare, da non confondere con la frivolezza se non addirittura con la vacuità. La leggerezza ha forme ben delineate, il suo tratto è nitido … Leggi il seguito…

La Cuisine cannibale

la cuisine cannibale

Di Serena Manzoni, La carne fa bene, la carne fa male. Quella rossa fa peggio, quella rossa fa meglio. Carne sì, carne no, carne forse… Una risposta arriva da un piccolo libro che è una vera e propria chicca, ma … Leggi il seguito…

Il pranzo della domenica

Il pranzo della domenica di Marco Cavalli

Di Fabio Riccio, Un po’ di riflessioni… Tutti (o quasi…) reduci da grandi mangiate. La tradizione lo so, però bisogna anche riflettere, e cosa di meglio per riflettere che un breve cortometraggio? Il pranzo della domenica, sono quindi minuti (15!) … Leggi il seguito…