Malabar Pisciotta (SA) – Il placido mangiare e… bere

malabar pisciotta luna rossa quartara 2015

Sedie colorate, atmosfera tranquilla di inizio settembre, un’arietta frizzantina e inaspettata e l’insegna Malabar Pisciotta
La leziosa lavagnetta ci strizza l’occhio e spiffera che lì si beve il Fric e La Matta di Casebianche e fino a questo punto potrebbe trattarsi di una scelta territoriale, ma il seguito non lascia dubbi all’affinità elettiva…

Leggi tutto

Pizza ammaccata cilentana – Il gusto del Cilento

Pizza ammaccata Cilentana Cristian santomauro e le sue pizze

Di Fabio Riccio, In Italia, il mondo della pizza ha imboccato più strade. Partendo da quella che è alla base di tutte, cioè la napoletana, sono nati una infinità di stili e modelli. Certi, sono solo evoluzioni e adattamenti ai … Leggi il seguito…

Rebula Reserva 2015 Slavček – il bello dei macerati…

Rebula Reserva 2015 Slavček etichetta retro

la Rebula Reserva 2015 Slavček (è una riserva, attenzione!) una volta assaggiata, non è stata solo un concentrato di piacevolezza nei calici, ma uno di quei vini che ti rimangono impressi perché provano ad essere tutto un mondo in una sola bottiglia…

Leggi tutto

La Triglia in Skapece espressa – Ristorante al Metrò

Scapece molisana

La triglia in Skapece espressa dal punto di vista dell’edificazione del gusto, oltrepassa il concetto di riproporre in versione “light” i “sapori di un tempo”, perché pur preservando l’ardito l’ordito (perdonate il calembour…) della preparazione originale, riedifica il tutto sulle sue proprie basi, ma in modo sintatticamente forbito e goloso, secondo l’attuale grammatica dei sapori.

Leggi tutto

Tutto sembra essere diventato gourmet, stiamo forse esagerando?

Gourmet

Dalla Treccani. Gourmet ‹ġurmè› sostantivo maschile, fr. [der. dell’inglese antico grom «ragazzo, valletto», successivamente incrociato con gourmand «ghiottone»]. – Degustatore, esperto di vini e, per estensione raffinato buongustaio. Una parola di moda, troppo. Però, nel 2020 Gourmet è anche marketing. … Leggi il seguito…

Accamilla 2019 – azienda Camerlengo di Antonio Cascarano

Accamilla 2019 Camerlego etichetta retro

Basta con i macerati! Sbirciando tra gli scaffali non c’è più cantina, produttore, persino qualche (benemerita) cantina cooperativa, senza in listino un bianco macerato, o orange che dir si voglia. Prima o poi vedremo qualche orange anche nei nei brick … Leggi il seguito…

Hüpnos – Portar vasi a Samo…

Hüpnos etichetta frontale

Di Fabio Riccio, Hüpnos (in Italiano Hypnos) figlio di Nyx e gemello di Thanatos, nella mitologia greca era il dio del sonno. Un dio in verità un bel po’ figlio di buona donna, perchè non si faceva problemi a sfruttare … Leggi il seguito…

Juiell 2019 – Azienda Agricola Camerlengo – Rapolla (PZ)

Juiell 2019 Azienda Agricola Camerlengo rapolla etichetta retro

Di Fabio Riccio, In Basilicata i produttori di “vino naturale” si contano sulle dita di una sola mano. Peccato…  Ma… per naturale non intendo chi pur con lode produce vini solamente “Bio” come da disciplinare, ma chi realmente e non … Leggi il seguito…

Pistacchio e mortadella, ormai è un tormentone…

pistacchio e mortadella focaccia pistacchio in granella

Non ve ne siete ancora accorti?
Pistacchio e mortadella, con o senza aggiunte casearie, impazzano in ogni dove!
Davvero non c’è più pizzeria (ma anche ristorante) senza nel menù qualcosa di commestibile con questo canto a due voci rosa/verdino.
Quello che era, ed è tuttora un indovinato accostamento sensoriale, è diventato un tormentone.

Leggi tutto

Le Vallon 2014 Domaine Henri Milan

Le Vallon 2014 Henri milan etichetta retro

Se non avete a portata di mano un campo di lavanda provenzale non fa niente, il Le Vallon 2014 è bello da bere anche così com’è, perfino senza accompagnamento cibario, ma lentamente, logicamente meglio se in compagnia.

Leggi tutto