Pizza morbida e croccante… ma per favore!

pizza morbida e croccante

Di Fabio Riccio, Gastrodelirio non è da molto sui social, Facebook compreso. Una delle cose che subito colpiscono vagabondando tra i post degli “amici” (e non) è la brevità dei testi, quasi sempre poco più di slogan. Poi, c’è lo spreco di inutili e scontatissime Continua a leggere Pizza morbida e croccante… ma per favore!

Senza olio di palma…

senza olio di palma bidone

Di Fabio Riccio, Va bene, volente o nolente dovrò farmene una ragione, nell’anno di grazia 2017 l’olio di palma è sulla bocca di tutti. Come grasso per usi alimentari non è forse il massimo, è vero, ma su questo ci sarebbe parecchio da discutere. Va Continua a leggere Senza olio di palma…

No, il soffritto no… vi prego!

No, il soffritto no... vi prego!

Biasimo della cucina “sana” Di Stefano Capone, Sott’acqua e in auto di solito mi sento protetto. In entrambi i casi perché, in mare sommerso dall’acqua e in auto sintonizzando per benino la radio sulle frequenze giuste, mi isolo acusticamente e concettualmente quanto basta dalle cose Continua a leggere No, il soffritto no… vi prego!

Vino blu – cui prodest?

vino blu mare

Di Fabio Riccio, Poche sere addietro… Ristorantino dove spesso vado a mangiare. Oste bravo e simpatico, ottimo cibo, ambiente rilassato. Appena entrati l’Oste annuncia: gente, ho una novità che mi hanno portato ieri dalla Spagna, un vino blu, lo assaggiamo insieme? Strabuzziamo gli occhi e Continua a leggere Vino blu – cui prodest?

La frullatura della bottiglia…

frullatura della bottiglia cameriere

Di Fabio Riccio, Poche ciance e vado subito al punto: avete mai fatto caso che fuori dei pochi “ristoranti di pregio” (non parliamo poi della quasi totalità delle pizzerie!), se per caso vi passa per la testa la malsana idea di ordinare una bottiglia di Continua a leggere La frullatura della bottiglia…

Gradazione di colore…

Gradazione di colore Filly

Di Serena Manzoni, Lo ammetto: sono una grossa ficcanaso. Quando sono tra la gente, la osservo, a volte in maniera quasi fastidiosa. Mi piace osservare i volti, gli atteggiamenti, le fogge delle pettinature e degli abiti, il modo in cui le persone accendono una sigaretta Continua a leggere Gradazione di colore…

La riconoscibilità della pizza e Conrad Lorenz…

La riconoscibilità della pizza

Di Fabio Riccio,      La cucina non è una scienza esatta, stop. Stavolta niente cucina, bensì pizza, tema di cui si parla, si scrive (e si inforna) tantissimo. Troppo forse. La riconoscibilità della pizza I pizzaioli più celebri contendono lo scettro della mediaticità a Continua a leggere La riconoscibilità della pizza e Conrad Lorenz…

Pinuccio e i salutisti da spiaggia…

salutisti da spiaggia

Di Fabio Riccio, Come sempre è tutta colpa del supermercato, quello (quasi) sotto casa mia. Non so per quale strana congiunzione astrale, ma buona parte delle mie (gastro) invettive in quel luogo trovano ispirazione. Anche, in questa torrida estate. Qualche giorno addietro ho scoperto dell’esistenza Continua a leggere Pinuccio e i salutisti da spiaggia…

Il vino “naturale” e la paura di essere liberi

Il vino “naturale” e la paura di essere liberi

Di Stefano Capone, Detesto l’inizio della fine delle cose che mi piacciono. Detesto coglierne i segnali. Mi piace terribilmente affrancarmi dalla discussione sugli argomenti che ritengo indiscutibili perché tanto “è così. E basta”. Di alcune questioni mi consento esclusivamente un punto di vista romantico, nel Continua a leggere Il vino “naturale” e la paura di essere liberi