Diagonale Camerlengo annata 2011

Cosa è una degustazione diagonale?

Diagonale Camerlengo annata 2011 Antonio cascarano e le sue bottiglie

Una degustazione diagonale compara vini di medesima tipologia, provenienti da una identica zona o denominazione, normalmente di produttori e annate differenti.

Una tipologia di degustazione che dovrebbe mettere in luce le peculiarità di ogni vino, a prescindere dal profilo qualitativo, l’annata o di chi lo ha prodotto ma, normalmente, rende ardua una comparazione davvero lineare e approfondita.

Per questo, le degustazioni diagonali non sono poi così diffuse…

Però, c’è anche chi a questo modello di degustazione “diagonale” ha scelto di dare un segno diverso, mettendo a confronto lo stesso identico vino, ma, imbottigliato in vetri di diversa capacità.

Il Monte Vulture, un vulcano
Il Monte Vulture vulcano spento da 30.000 anni!

Si, il bravo Antonio Cascarano vulcanico (in zona Vulture mai aggettivo più calzante!) architetto lucano in quel di Rapolla (PZ) prestato per nostra grande fortuna al mondo del vino naturale, ogni anno imbottiglia piccole quantità dello stesso identico vino in quattro formati di vetro diversi, partendo dalle classiche 0,75 fino ad arrivare alla imponente Mathusalem da ben sei litri, il tutto per aprirle dopo dieci anni (in buona e allegra compagnia) per vedere l’effetto che fa…

Diagonale qui, perché le bottiglie messe in fila come soldatini fanno… una diagonale!

Diagonale Camerlengo annata 2011 batteria delle bottiglie in degustazione

Lapalissiano no?

Il risultato di questa “diagonale” un po’ sui generis, tenutasi il 22 dicembre 2023, giorno (non a caso..) del solstizio d’inverno, all’interno della fascinosa cantina scavata nella roccia vulcanica con il suo Camerlego annata 2011, alla quale ho avuto l’onore di partecipare, permettetemi l’enfasi, è stata una pietra miliare nell’universo dell’Aglianico.

Diagonale Camerlengo annata 2011 tavolo di assaggio scavato nella roccia vulcanica

Ma non è tutto… una “diagonale” che è stata l’ennesima cartina di tornasole per dimostrare (se ancora ce ne fosse bisogno….) che i profili sensoriali di molti “vini naturali”, sempre se ben fatti e senza la minima traccia di difetti come lo sono i vini creati dal bravo Cascarano, solleticano i sensi con molto più vigore proprio per la loro affascinante imprevedibilità.

Tutto il resto è noia… 

Diagonale Camerlengo annata 2011

Il Camerlego 2011 ha spiazzato, e in qualche caso disorientato emotivamente anche i palati più “scafati”, ma ancor di più quelli normalmente avvezzi ad altre tipologie di Aglianico diciamo… “più istituzionali”, proprio per il continuo carosello sensoriale, in questo caso moltiplicato per quattro, visto che ogni dimensione di bottiglia ha proposto diversi, sorprendenti e cangianti profili sia al naso che al palato.

E… non è bastato lasciare calici e le bottiglie tranquille per qualche ora nel mentre iniziava la “festa autogestita” fatta di grandi bontà alimentari di ogni genere, portate “sottobraccio” dai fortunati ospiti arrivati da varie regioni italiane e, da tanta sana e serena convivialità.

Se invitati non si va mai a mani vuote, no?

Diagonale Camerlengo annata 2011

Anche dopo due ore in calice i quattro Camerlengo imperterriti continuavano a sorprendere con le loro infinite capriole sensoriali (che sembrava di stare sull’ottovolante!) ognuna diversa e più coinvolgente dell’altra

Concludo con una notazione personale o, per meglio dire, con il togliermi qualche sassolino (macigno?) dalla scarpa.

Diagonale Camerlengo annata 2011 logo

E… dire che c’è ancora chi, con tanti nomi “di peso” dell’enologia e della comunicazione nazionale in primissima fila, strepita che i “naturali” sono i vini che puzzano, oppure, peggio ancora che fanno male…

Antonio Cascarano, l’uomo che sussurrava all’Aglianico!

Diagonale Camerlengo annata 2011 Antonio cascarano


Azienda agricola Camerlengo

Via dei tigli – 85027 – Rapolla (PZ)

http://www.camerlengodoc.it

info@camerlengodoc.it

Diagonale Camerlengo annata 2011

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo messaggio sui cookie non piace a te e non piace a noi di www.gastrodelirio.it, però siamo legalmente obbligati a dirti che li utilizziamo per rendere questo sito usabile. Cliccando con il mouse sopra questo testo presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Leggi di più. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie nameActive
This site uses cookies - small text files that are placed on your machine to help the site provide a better user experience. In general, cookies are used to retain user preferences, store information for things like shopping carts, and provide anonymised tracking data to third party applications like Google Analytics. As a rule, cookies will make your browsing experience better. However, you may prefer to disable cookies on this site and on others. The most effective way to do this is to disable cookies in your browser. We suggest consulting the Help section of your browser or taking a look at the About Cookies website which offers guidance for all modern browsers
Save settings
Cookies settings