I cuochetti spadellanti … l’isteria del mondo del cibo italiano

Di Fabio Riccio,

Sono antipatico, anzi: odioso, ma… questo primo scorcio di 2020 voglio dedicarlo alla vera e propria isteria pseudo-mediatica che perdura e aleggia sul mondo del food e della ristorazione Italiana (e non solo…) da un po’ di anni.

Ovunque, dovunque e in ogni luogo, persino dal mio barbiere, non si fa altro che sbraitare di cibo, sarebbe meglio dire, fotografare e filmare di cibo – l’assaggiarlo è una possibilità non compresa – insomma come dire… un optional.

Senza parlare poi dei Social, dove questa isteria, fatta più che altro di immagini, celebra a ciclo continuo se stessa e la sua epifania.

Ma… anche un po’ di zapping in TV, e giorno e notte c’è la scelta tra almeno una decina di cuochi & cuochetti che gioiosamente spadellano piatti che quasi nessuno mai potrà assaggiare, ne’ tantomeno mai proverà a riprodurre a casa sua.

cuochetti spadellanti passaggio flambé in padella della pietanza

I cuochetti spadellanti sono ormai diventati la nuova “figura di riferimento”, che ha ormai affiancato, se non soppiantato, cantanti, divi e calciatori nell’immaginario della gente.

E’ il loro momento, riflettori e palcoscenico sono (ancora…) tutti per loro, i cuochetti spadellanti

cuochetti spadellanti guarnizione del piatto nei dettagli

Però, come in tutte le umane faccende, prima o poi anche in questo settore ci sarà il riflusso, e rimarranno a galla solo i migliori, alias quelli che davvero sanno cos’è la cucina nella sua più alta accezione, non i più abili a fare (o farsi fare…) comunicazione, nascondendo così in molti casi la loro modestia tecnica e umana, per non dire la loro manifesta mediocrità.

Chissà, forse è arrivato davvero il momento di riprendere a discutere e scrivere seriamente di cibo, piaceri e sapori, smaltendo e metabolizzando la sbornia mediatica, senza social, senza riflettori, senza schermi, e senza l’overdose di cuochetti spadellanti…

Per fortuna, c’è qualcuno, anzi, più di uno, che già lo fa.

cuochetti spadellanti guarnizione di un piatto con salsina