Pillole Gastrodegustative – I giusti tempi

Di Fabio Riccio

Pillole Gastrodegustative – I giusti tempi

Pillole GastrodegustativeTanti pensano che il tempo è prezioso, e che non va sprecato. E’ vero: ma la buona tavola non è proprio il posto dove andare di corsa. In una tornata di assaggi, o degustazione, va sempre e comunque applicata la quarta delle regole auree del buon degustatore.

La “regola” impone tra una portata e l’altra sempre e comunque un lasso di tempo abbastanza lungo per meditare con calma su quanto assaggiato, scambiando opinioni e magari socializzando con il vicino (i vicini) di tavola. Il trio gusto, socialità e convivialità a tavola è inscindibile!

Una degustazione di cibo non è solo “nuovi sapori”, ma anche un luogo di scambio tra, e con gli altri commensali. Al contrario, un’attesa troppo lunga tra una portata e l’altra, rischia di infastidire, e di far dimenticare la necessaria e piacevole “convivialità”.

Pillole Gastrodegustative

Pillole Gastrodegustative

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio - Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale. Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d'Italia de l'Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l'Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d'Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L'Espresso, e quando capita scrive di cibo un po' ovunque. Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it - basta questo?

One Reply to “Pillole Gastrodegustative – I giusti tempi”

  1. Adoro, adoro, adoro le Pillole Gastrodegustative, mi fanno riflettere sulla mia quotidianità, ma mi danno anche un sacco di spunti per il mio lavoro…grazie Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*