Pillole Gastrodegustative – Acqua per astemi

Di Fabio Riccio

Acqua per astemi

Per chi non beve vino…

Se siete astemi (patologia che si può anche curare!), in una degustazione di cibo giocoforza dovete accontentarvi di bere acqua.

Assolutamente bandite tutte le altre bevande. Non c’è nulla di male in questo, però è preferibile farvi portare in tavola acqua minerale naturalmente effervescente, non addizionata di anidride carbonica. Berne un bel sorso, sia a inizio degustazione, sia tra un piatto un altro, è un buon “metodo” per avere il palato pronto e reattivo nel valutare senza errori i sapori di quel che si andrà ad assaggiare. Perché tutto questo? Facile: le bollicine e l’anidride carbonica, hanno un bel potere “raschiante” su lingua e papille gustative, ripulendo a dovere la nostra bocca da tracce e richiami di quanto assaggiato in precedenza.

Acqua per astemi

Pillole Gastrodegustative

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio - Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale. Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d'Italia de l'Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l'Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d'Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L'Espresso, e quando capita scrive di cibo un po' ovunque. Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it - basta questo?

One Reply to “Pillole Gastrodegustative – Acqua per astemi”

  1. Scusatemi per l’intervento ma… in queste presunte pillole di “saggezza gastronomica”, (sic!) e precisamente in questo passaggio – “Se siete astemi (patologia che si può anche curare!)” noto un tono offensivo e di sfida verso chi come me è astemio per sua precisa scelta.
    Questo tipo di umorismo “da barbiere” è ben poco rispettoso verso chi fa scelte diverse quale l’essere astemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.