Trofeo internazionale colline del Fortore a San Giorgio la Molara

Dal 17 al 20 settembre 2022 in Campania un nuovo appuntamento con una manifestazione dedicata al piatto più amato e richiesto in tutto mondo, il Secondo trofeo internazionale colline del Fortore.

trofeo internazionale colline del Fortore

L‘evento piacevolmente rivoluzionerà la quiete del piccolo borgo di San Giorgio la Molara in provincia di Benevento, che per qualche giorno si trasformerà in una sorta di piccolo eden per tutti quelli, grandi e piccini, che amano la pizza.  trofeo internazionale colline del Fortore

L’idea del trofeo parte con lo scopo di tutelare, promuovere e valorizzare l’offerta agroalimentare di filiera a km zero tipica del territorio del Fortore.

Indubbiamente una manifestazione “giovane”, anche piccola se paragonata ad altri eventi, ma già ben posizionata per l’ottima crescita numerica e qualitativa.

Ma… anche una manifestazione che utilizza la pizza e il suo attuale momento d’oro, come volano per far conoscere ed apprezzare meglio un’area, l’alto Sannio Beneventano (a torto) considerata marginale.

Il 17 e il 18 le piazze e le strade del borgo di San Giorgio saranno punteggiate dai bagliori dei forni dove sarà possibile degustare le pizze agricole del Fortore, pizze che dalle farine alle farciture, verranno preparate esclusivamente con materie prime del territorio.

La Tenuta Caretti a San Giorgio la Molara (BN) 

Invece, già dal 18 settembre presso la Tenuta Caretti prenderà il via il vero e proprio trofeo internazionale colline del Fortore.

Centinaia di pizzaioli provenienti da tutta Italia, e in alcuni casi anche dall’estero, suddivisi per categorie e sotto gli occhi severi di una qualificata giuria, si sfideranno contendendosi i titoli di campioni, mentre per i curiosi e i visitatori ci saranno i mercatini con in esposizione (e degustazione) il meglio dei prodotti tipici del Fortore. 

trofeo internazionale colline del Fortore San Giorgio la Molara primo piano pizza

Oltre alla pizza a km zero con i prodotti del territorio sannita, quest’anno ci sarà una interessante e ghiotta novità: l’abbinamento nella categoria “pizza classica” di un vino o una birra artigianale del territorio di provenienza o appartenenza del concorrente.

L’idea, proposta da Enrico Bianchini, collaboratore esterno e speaker dell’evento agli organizzatori Salvatore Caretti e Donato Barigliano è una sorta di “prova tecnica” in vista del futuro campionato del mondo di pizza abbinata a vino e/o birra artigianale che avrà luogo nel 2023.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.