Ritornando alle Antiche Sere di Lesina…

Di Fabio Riccio,             

a noi di gastrodelirio piace tornare sul luogo del delitto.

Intendiamoci: nessuno di noi ha commesso reati, ne’ ha intenzione di farlo.

Semplicemente non siamo alla perenne ricerca del nuovo a tutti i costi, ragion per cui ci piace anche tornare in posti che ci sono piaciuti, oppure che ci hanno impressionato particolarmente.

Proprio in quest’ottica voglio brevemente raccontarvi di un sorprendente “ritorno gastrodelirante” in un ristorante di cui abbiamo già scritto qualche anno addietro su queste pagine… Le Antiche sere di Lesina (FG).

Vedi – http://www.gastrodelirio.it/serena-manzoni/le-antiche-sere-lesina/2013/07/

Intendiamoci, alle Antiche Sere si mangia e si è sempre mangiato bene già da tempi non sospetti, non siamo i primi ad affermarlo.

Ma… da un po’ di tempo si mangia ancor meglio.

Qualcosa è cambiato in questo ristorante, per fortuna in meglio.

Si, da un po’ di tempo a questa parte la cucina di questo ristorante sembra avere inserito il turbo.

Avete presente le prime automobili dotate di turbocompressore di serie come la Uno Turbo I.E.?

ritornando alle Antiche Sere di LesinaSe vi è mai capitato di guidare proprio quel tipo di auto, in verità un po’ da “tamarro di periferia”, avrete di sicuro notato che quando il motore arrivava ad un certo numero di giri si inseriva il turbo, e la macchina con un balzo prepotente quasi come quello di un cavallo imbizzarrito guadagnava velocità e scatto con impressionante nonchalance.

Un balzo che auto più titolate e dotate pure di turbocompressore non avevano…

Lo stesso balzo netto, tangibile e chiaro l’ho notato in questi ultimi tempi ritornando alle Antiche Sere di Lesina, dove è la cucina che ha messo il turbo.

ritornando alle Antiche Sere di Lesina interno

Gli ingredienti, anzi: la materia prima del bel mix alla base della cucina delle Antiche sere sono sempre li…

  • Il lago di Lesina, e le sue particolarissime flora e fauna…

  • Il Gargano, inteso come una sorta di “isola”, in realtà uno scrigno di sapori tout court, a torto relegato dal pensare comune solo come luogo di turismo estivo.

  • Gli ultimi bastioni a nord del Tavoliere delle Puglie, un immenso orto a cielo aperto.

Partiamo da questa ipotesi.

ritornando alle Antiche Sere di LesinaSenza scendere in dettaglio, e senza ammorbare il lettore con le solite sterili foto di primi piani di piatti che riempiono le pagine della maggior parte dei siti gastronomici nazionali, alle Antiche Sere semplicemente si è alzata l’asticella del livello di cerebralità dei piatti.

Già prima ben si ragionava in termini di cucina e di ricerca di sensazioni, solo che ora lo si fa ancora meglio, e questo nel senso più alto del termine.

Quella che era già una buona cucina, moderna ma legatissima al territorio, si è ulteriormente affinata raggiungendo quasi d‘emblée, e senza recidere le radici traguardi diversi, più alti.

Ora nei piatti, ci sono sensazioni indubbiamente più complesse e “colte” di quelle che il pur corretto uso della buona materia prima, in precedenza permetteva.

ritornando alle Antiche Sere di Lesina logoIn poche parole, Nazario Biscotti, chef & patron de Le Antiche Sere, ha cambiato marcia e inserito il turbo alla sua cucina.

Un cambiamento importante, strutturale spero.

I risultati, tangibili perfino in una sera di San Valentino 2015, dove nonostante una sala affollata di ciarlanti innamorati (e non) di tutte le età, si toccava con mano la nuova e meditata complessità dei piatti, senza se e senza ma.

Impressione confermata anche a inizio 2016 durante una gran bella cena.

Il cibo è un mezzo molto potente, ma solo nelle mani di chi sa bene usarlo, non dimentichiamolo.

La cucina de Le Antiche sere è ora adulta, ma non appartiene solo allo chef, appartiene anche agli altri, per fortuna la giusta comprensione di questa bella cucina è alla portata di tutti, non sempre capita.

L’imperfetto stimola sempre, il perfetto invece è finito, limita le emozioni.

In cucina non si esegue mai, ma si interpreta, per se, ma anche per quelli che sedendosi al tavolo vogliono cibarsi di sensazioni, non solo di cibo.

RISTORANTE LE ANTICHE SERE
Via Pietro Micca n. 22
71010 Lesina(FG)

http://www.leantichesere.it

info@leantichesere.it

Tel. 0882.991942

Chiuso il lunedì

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio - Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale. Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d'Italia de l'Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l'Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d'Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L'Espresso, e quando capita scrive di cibo un po' ovunque. Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it - basta questo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*