Il menù di ferragosto

 Di Fabio Riccio

Ebbene si: ferragosto si avvicina, i villeggianti sciamano, il nauseabondo odore “misto” di creme solari e ascelle non lavate di fresco arriva fino in periferia, e così la mente si annebbia ancor di più. Calore & calura.

Però, proprio questa mattina, e stavolta con ragguardevole anticipo, (eh si… siamo ancora in tempo di crisi) mi sono ritrovato sotto il tergicristallo il primo volantino che pubblicizza uno degli improbabili pranzi di ferragosto proposti da alcuni (mica tanto pochi poi…) ristoranti della zona.

il menù di ferragostoTralasciando i ristoratori corretti e con materia grigia funzionante che, il 15 di Agosto tengono chiusa la bottega, un po’ tutti azzardano il colpaccio offrendo ai turisti farlocchi di cui ho già parlato in un altra occasione vedi – http://www.gastrodelirio.it/fabio-riccio/darsi-allittica/2014/07/ il menù di ferragosto, a volte anche con orario prolungato.

Si, purtroppo è vero. Nell’anno di grazia 2014 sono ancora in libera circolazione torme di beoti che abboccano all’amo, fermamente convinti di gustare per una modica cifra un menù di pesce completo, anche se un po’ scarno.

Però, e senza lanciarmi in invettive e filippiche, questa volta preferisco far parlare al mio posto la scannerizzazione del volantino in oggetto.

Guardate e tremate!


Il menù di ferragosto

Chiunque ha una minima, ma proprio minima idea dei costi della materia prima ittica, del personale e dei vari costi fissi di un ristorante, capisce subito che qualcosa non torna.

Quando la sacrosanta libertà di scelta sconfina nel masochismo, o meglio nel tafazzismo, è sempre il caso di porsi qualche domanda. Forse questi interrogativi in tanti non se li pongono proprio, altrimenti a ferragosto questi pseudo-ristoratori non farebbero il pienone, logicamente di pseudo-clienti!

 

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio - Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale. Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d'Italia de l'Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l'Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d'Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L'Espresso, e quando capita scrive di cibo un po' ovunque. Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it - basta questo?

2 Replies to “Il menù di ferragosto”

  1. Notizia da Alba Adriatica: avvistato menú turistico per il 15/06/2014 a ben 15 euro, acqua e un quarto di bianco inclusi. Meditate gente, meditate….

  2. Il “mitico” menu’ turistico, tanto amato da certi assessori al turismo come panacea per risolvere il problema del turismo… Peccato che qualita’ e prezzo basso quasi mai vanno d’accordo. Qui in salento dove sono ora in ferie, giusto ieri ho visto un menú turistico a 15 €,, che per il pranzo di ferragosto
    diventano 25 € – meglio la spesa al supermercato, almeno i calamari li scongelo io!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*