Il buon olio del mio piccolo oliveto Il buon olio del mio piccolo oliveto... - Gastrodelirio

Il buon olio del mio piccolo oliveto…

il buon olio del mio piccolo oliveto olio appena fattoDi Fabio Riccio,

Vicino casa mia c’è un frantoio.

Non un frantoio “old style” dove rancido e morchia pregnano ogni cosa, ma un moderno, pulito ed efficiente (benchè piccolo) frantoio a ciclo continuo, curiosamente ubicato in pieno ambito urbano, di fianco un centro commerciale.

Logicamente in autunno ferve l’attività.

I tanti che hanno ancora qualche fazzoletto di terra con piante di olivo, insieme a quelli che invece producono quantità più ragguardevoli a fini commerciali, fanno la fila per far molire le loro olive.

In Italia, negli ultimi anni la qualità organolettica e sensoriale dell’olio di oliva, nonostante le “sacche” di resistenza alle nuove tecnologie, le innumerevoli truffe e l’importazione incontrollata di olio e olive di bassa qualità dall’estero è migliorata, anche se certe (improbabili) bottiglie di olio vendute a pochissimi euro in certi supermercati mi intristiscono, molto. il buon olio del mio piccolo oliveto.

Una volta l’anno, una visita a questo frantoio, con la scusa di salutare e prendere un caffè con il mio amico “A”, piccolissimo produttore impegnato a far frangere le sue buone olive, me la concedo.

Così, osservando con attenzione, mi sono reso conto che, in special modo tra molti degli autoproduttori casalinghi, il tanto decantato mito del “buon olio del mio piccolo oliveto” spesso è solo una leggenda, anzi, forse non è mai esistito…

Almeno in questo caso, fotografie alla mano, è la materia prima quella che più lascia a desiderare.

Dopo mezza giornata passata a spulciare come un detective tra i cassoni delle olive in attesa di essere molite, almeno per quanto visto in questo frantoio, mi sento di affermare che buona parte delle olive che ho visto, non dovevano proprio arrivare alla molitura… vista la vera e propria caterva di difetti e cattive pratiche alle quali sono state sottoposte che, inutile dirlo, si ripercuotono sulla qualità dell’olio…

Questo non per colpa del frantoiano, che si limita a fare (molto bene) il suo lavoro, ma per la cattiva coscienza e l’ignoranza di chi porta alla molitura olive in stato deprecabile, e che per ignoranza non si fanno tanti problemi a utilizzare per il loro olio olive in gran parte buone solo per la pattumiera.


Così, ecco a voi, una decisamente inusuale per  www.gastrodelirio.it, cioè…  una galleria fotografica degli orrori di (certi…) olivicoltori, con (fortunatamente!) anche qualche caso di buon prodotto…

(Perdonate le unghie non troppo pulite, chi lavora in campagna capirà)


Particolare di un cassone di olive non al meglio della loro forma…  ma che razza di olio potranno offrire? 

il buon olio del mio piccolo oliveto olive verdi
In questo cassone invece le cose vanno meglio, olive in gran parte appena invaiate e con limitati problemi…

 

 

 

 

Errore molto comune è quello di sovrapporre pesi sulle olive. Mettendo la mano tra le olive, si nota che il tutto è eccessivamente caldo. Il sacco di iuta che contiene… olive, non solo riscalda inutilmente le olive sottostanti, ma ancora di più quelle in esso contenute. Le olive iniziano a fermentare… ahi!

Così, ecco a voi una galleria degli orrori dell’olivicoltura, con (fortunatamente!) anche qualche caso di buon prodotto…

il buon olio del mio piccolo oliveto mosca olearia
Una simpatica mosca olearia in libera uscita dal suo oliveto, in attesa (anche lei…) di essere molita… da notare sull’oliva il foro fatto da una larva.

il buon olio del mio piccolo oliveto
Altra manciata di olive da un cassone in gran parte surmature e danneggiate.  Il tutto a discapito della qualità dell’olio…  

il buon olio del mio piccolo oliveto primo piano bel foro del verme
Un perfetto foro di ingresso causato da una mosca olearia (Bactrocera oleae), la geometrica al potere!

Una simpatica larva (vermetto…) di mosca olearia pronta a immolarsi per essere molita. Un ottimo olio “alla carne”. 

Altre olive così così… Insomma, si può far meglio.

Davvero encomiabile il lavoro delle larve di mosca in quest’ultimo cassone, ecco una singola oliva sezionata… Ma che olio???

Anche qui buona parte delle olive nel cassone hanno segni della mosca…

il buon olio del mio piccolo oliveto olive da non molire
Qui davvero si tocca il fondo…  Mosche e difetti a parte, mi riesce difficile immaginare cosa può uscire da queste “ex olive” una volta molite. Olio di gomito???

 


il buon olio del mio piccolo oliveto olio appena fatto
Concludo, con il risultato invece di una corretta molitura di olive senza difetti. L’emozione di assaggiare l’olio appena fatto non ha eguali! 

il buon olio del mio piccolo oliveto olive in primo piano

olo oliveto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.