Halloween non mi piace

Halloween non mi piace

Di Fabio Riccio,

L’argomento con il cibo c’entra di straforo lo so, ma… Halloween a mio avviso non è festa troppo troppo gastrodelirante.

Si, vabbè, ci sono zucche e i dolcetti, spesso sostituiti dalle merendine, nel 2016 rigorosamente senza olio di Palma – ultimo babau dei nostri salutisti d’assalto

Basta questo?

Non so….  Halloween non mi piace

Perdonatemi lo sfogo, perdonatemi anche perché questa volta uso lo spazio di www.gastrodelirio.it per una mia personale, anzi personalissima invettiva, che con il cibo non ha troppo a che fare, ma a me tutta ‘sta mania di Halloween non mi garba. Stop.  Halloween non mi piace

Ho visto con i miei occhi l’emergere, il crescere e infine il dilagare meramente consumistico di questa festa, che ricordiamolo bene, almeno per come viene qui interpretata, non è parte della tradizione italiana. Stop.

Sarà anche perché, con qualche annetto sulle spalle, ho assistito al vero e proprio genocidio culturale ordito dalle industrie, che per inventarsi un mercato alle zucche di varie forme e dimensioni (mica quelle fresche per fare i tortelli… eh!) e a tutte le altre diavolerie (qui il termine ci sta bene!) tipo cappelli da strega e tutto il resto dello pseudo-armamentario da ognissanti, ce la hanno messa davvero tutta.

Dal punto di vista del marketing è un bel risultato, visto che fino a un quarto di secolo addietro, Halloween in Italia nessuno se la filava.

E così Halloween… una festa “aliena”, come aliena è la Halyomorpha halys, detta anche cimice marmorata asiatica, ha preso piede, spesso sovrapponendosi o obliterando alcune nostre tradizioni per ognissanti, e Halloween, al contrario delle cimici asiatiche non c’è verso di estirparla, neanche con l’insetticida più potente.

halloween non mi piace cimici

Provare per credere.  Halloween non mi piace

Vabbè direte voi, come sei noioso, Halloween tutto sommato è ‘na roba innocua, lascia pure che le bande di ragazzini si divertano, al massimo ci si rimette qualche spicciolo e qualche dolcetto (per alcuni più grandi anche qualche goccetto di alcol…).

Sarà…

Accusatemi pure di essere retrogrado, oscurantista e passatista chiuso al nuovo, ma lo dico & lo ripeto: Halloween non mi piace proprio, ma non come festa o usanza, ma per il modo acritico e in certi casi subdolo in cui è stata introdotta in Italia.

Ma… porcaccia miseria, non dimentichiamo che Halloween è una bella e simpatica tradizione anglosassone, nello specifico statunitense, e in mia opinione tale sarebbe dovuta restare. Stop.

halloween non mi piace qui quo quaDa piccolo, nei lontani anni ’60 del secolo scorso Halloween in Italia era (quasi) una esclusiva di Qui, Quo e Qua, che armati di zucche e costumi dalle pagine di Topolino ci erudivano sul fatto che in America c’era questa festa.

E’ cosa giusta aprire la mente al sapere che in altre parti del globo ci sono usi e costumi diversi, ma nello stesso tempo non è corretto introitarli e scimmiottarli acriticamente.

Così… messo da parte Topolino per altre letture, venticinque e più anni addietro ho iniziato a notare prima timidamente, poi in maniera più invasiva bambini e adolescenti che mimavano i loro coetanei d’oltreoceano, ma senza avere una precisa idea di quel che facevano, in questo spalleggiati (già da anni) anche da alcuni incauti insegnanti che, giustificando il tutto in nome di un arruffato e sbilenco relativismo culturale, iniziavano nelle scuole a diffondere questa festa.

E allora… tutte le altre usanze (feste?) che sia in Italia, che nel resto del globo ci sono per ognissanti, perché non ce le hanno fatte conoscere?

halloween non mi piace monete yap
Le monete dell’isola di Yap nell’oceano pacifico…

Perchè non si fa conoscere a tutti i pargoli delle elementari che razza monete usano nell’isola di Yap ?

Perchè qualche maestra non prova a far conoscere il Dashain che è la più importante festa del Nepal, che dura quindicina di giorni e viene festeggiata anche in India e nelle comunità del Dajerling, Sikkim, Ovest Bengala e in Bhutan?

Perchè già che ci siamo, non festeggiamo anche il capodanno cinese, oppure la festa di Baba Marta tipica della Bulgaria?

Oppure, ma solo per fare un esempio, perché le scuole per ognissanti, non fanno come nelle Filippine, dove è abitudine organizzare degli allegri e simpatici barbecue nei cimiteri in compagnia dello zio o della nonna defunta?

Perché, queste usanze non le adottiamo anche noi?

Che… forse forse i Filippini, gli abitanti dell’isola di Yap, i Bulgari e i Nepalesi non sono così “trendy” dal punto di vista del marketing come i nostri alleati d’oltreoceano?

Ho paura di si.

Fine. Halloween non mi piace

Certo, e senza andare agli antipodi, qualche antropologo potrebbe obiettare che anche in Italia ci sono usanze paragonabili a Halloween, diffuse a macchia di leopardo con tanto di zucche (in certi casi anche riempite di vino…), dolci dei morti e bambini che chiedono i soldini…

Vero, verissimo! Halloween non mi piace

halloween non mi piace zuccaAllora che bisogno c’è dei tanti pasticceri e dei siti di ricette che gettano benzina sul fuoco inventandosi inverosimili e “tipici dolci di Halloween”, quando tra fave, ossa, pane e piade dei morti, papassini sardi, dita di apostolo, meini, pipireddi siculi e i pani con i santi (scusate se l’elenco è incompleto), di dolci per ognissanti ne abbiamo da vendere?

Tutti i dolci che si preparano per ognissanti da nord a sud, diciamocelo: sono decisamente buoni, anzi, gastrodeliranti! Halloween non mi piace

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio –
Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale.
Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d’Italia de l’Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l’Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d’Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L’Espresso, e quando capita scrive di cibo un po’ ovunque.
Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it – basta questo?

One Reply to “Halloween non mi piace”

  1. Parole da incidere nel bronzo, e da far leggere a tutte le maestrine che da anni hanno introdotto (purtroppo anche qui in Sicilia) questa che è una festa che non è roba nostra…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*