Lo Stronzio e l’acqua minerale, chi l’ha visto? Lo Stronzio e l’acqua minerale, chi l’ha visto? - Gastrodelirio

Lo Stronzio e l’acqua minerale, chi l’ha visto?

Di Fabio Riccio,  

Fino non molti anni addietro era abituale leggere sulle bottiglie di acqua minerale, magari dopo uno scontato risolino escatologico-adolescenziale, della presenza di questo elemento.

Ora non più.

Sempre meno le acque minerali dove lo stronzio è segnalato, un tempo erano molte di più.

Chissà perchè…

lo stronzio nelle etichette acqua mineraleCosì, un po’ alla volta, alla chetichella, lo stronzio si è eclissato dall’unico luogo dove aveva visibilità, cioè dalle etichette delle acque minerali.

Ma oltre alla sua scomparsa dalle acque minerali, anzi: quasi, visto che c’è ancora chi lo indica nella lista dei minerali presenti nell’acqua… lo stronzio è utile o dannoso a noi umani?

Non lo so.

Alla maggioranza di chi beve acqua minerale non gliene frega più di tanto se lo stronzio c’è o non c’è e, suppongo che si viva bene anche senza, o con poco stronzio a spasso nell’organismo.

Mai conosciuto nessuno con una conclamata carenza di stronzio, ma molti che tramite il suffisso “aggine”, all’atto pratico ne formano un suo sostantivo…

lo stronzio acqua minerale etichetta con ione

Però, in tempi di salutismo rampante, dove chiunque è lesto a cavalcare ogni gastro-mania, non mi meraviglierei più di tanto se che qualche furbetto ha già inventato un “miracoloso” integratore a base di stronzio (un medicinale già c’è, ma è altra faccenda), buono per guarire qualsiasi patologia, dall’alluce valgo alla stipsi, passando per la sindrome di Münchhausen...

Immaginatevi così un ipotetico dialogo tra un medico, o peggio, tra uno dei tanti ciarlatani delle “pseudo-medicine” alternative e un paziente, (possibilmente ipocondriaco), uno di quelli che ha già eliminato dalla sua dieta l’olio di palma, la farina doppio zero, il grasso del prosciutto, il cornicione della pizza e tutto ciò che contiene anche microscopiche quantità di sodio etc etc…

  • Dottore, sono triste, stanco, pieno di dolori alle ossa e mi puzzano le ascelle…

  • Non si preoccupi. I sintomi sono chiari, non c’è bisogno di analisi, lei ha solo una carenza di stronzio!

  • E’ grave dottore?

  • Nooooooooo, caro signore basta una semplice cura di un paio di confezioni di integratore allo stronzio, (25 pillole solo 125 euro!), due pasticche di stronzio al dì, e vedrà che dopo un mese starà benissimo!

lo strozio acque minerali etichetta 3

Scherzi a parte, due sono le ipotesi sulla scomparsa dello stronzio da gran parte delle acque minerali:

  1. Nei laboratori di analisi degli stabilimenti che imbottigliano acque minerali, qualcuno si è accorto che lo stronzio oltre ad avere un nome escatologico evocante cattivi odori, è deleterio per l’organismo umano, magari per i reni (vista la sua vicinanza chimica con calcio e bario) e così, tramite qualche diavoleria tecnologica, lo hanno eliminato dalle acque, e anche dalle etichette.

  2. La faccenda è semanticamente ed escatologicamente semplice. In anni di moraliste pruderie a senso unico, ma anche di troppo politically correct, la parolastronzio” su una bottiglia di acqua minerale, influisce negativamente sulle vendite, ammenoché chi lo scrive non è un brand affermato dove anche la parola stronzio non nuoce dal punto del marketing e dell’immagine.

    A pensarci bene… una (ipotetica…) acqua minerale dove c’è scritto a caratteri cubitali “ricca di stronzio” la berreste?

Andando sul concreto, e con le frammentarie informazioni in mio possesso, lo stronzio, elemento chimico relativamente abbondante nei mari e in certe rocce, acque minerali a parte, ha pochi usi pratici.

In passato, era usato come additivo per particolari lavorazioni nell’industria del vetro e della ceramica, ma anche nella produzione dei tubi catodici (i vecchi schermi TV), e poco altro.

Al giorno d’oggi invece, gli unici usi pratici dello stronzio sembrano limitati all’acquariologia, e nei laboratori di fuochi artificiali, dove con lo stronzio si ottiene un bel colore rosso vivo.

Fuochi di capodanno allo stronzio?

Da Wikipedia:

lo stronzio acqua minerale etichetta in dettaglioLo Stronzio è l’elemento chimico di numero atomico 38 e il cui simbolo è Sr. Appartiene al gruppo dei metalli alcalino-terrosi e si presenta come un metallo tenero, argenteo, bianco o leggermente giallo; quando esposto all’aria forma uno strato di ossido scuro.

Lo stronzio possiede proprietà fisiche e chimiche simili a quelle dei due elementi verticalmente vicini nella tavola periodica: il calcio e bario. In natura si presenta principalmente nella celestite e nella stronzianite.

Mentre lo stronzio naturale è stabile, l’isotopo 90Sr è radioattivo con un’emivita di 28 anni ed è uno dei componenti più pericolosi del fallout nucleare, visto che viene assorbito dal corpo in un modo simile al calcio. D’altra parte, lo stronzio stabile naturale non è pericoloso per la salute.

 

Lo stronzio

P.S. Per la cronaca, lo stronzio è così chiamato da Strontian, il villaggio Scozzese dove il minerale è stato scoperto nel 1790 da Adair Crawford e William Cruickshank, due distinti signori che evidentemente avevano poca dimestichezza con la lingua italiana!

lo stronzio nelle acque minerali etichetta 4

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.