Moscufo – Mostra dell’olio

Moscufo – Mostra dell’olio

Di Jolanda Ferrara

Come e meglio che in un film. L’olio d’oliva è intriso nell’immaginario collettivo della comunità agricola di Moscufo. Sulle orme dei padri, le mani intrecciate a quelle delle più giovani generazioni, gli abitanti dell’antico borgo collinare disteso nella campagna vestina, si raccolgono attorno alla Pro Loco per dare vita all’annuale “Mostra dell’olio e…” , quarta edizione da venerdì 9 a domenica 11 agosto 2013 nel centro storico di Moscufo.

Per raccontare “come in un film” il gusto della vita all’ombra dell’ulivo, l’oro verde del territorio, emblema della dieta mediterranea

Moscufo - Mostra dell'olio
Moscufo – Mostra dell’olio

patrimonio dell’umanità. Olio extravergine e altre bontà caratteristiche del posto: salumi, formaggi, sottoli, miele, tartufi, vini, birra agricola, dolci. Prodotti autentici e sinceri da far gustare ai visitatori. Invitandoli ad apprezzare la rievocazione dei mestieri contadini – il cestaio, il funaio, il tessitore, il maestro vasaio, il frantoiano – e pure le poesie, i giochi e i bozzetti di murales in tema con l’ulivo, opera dei bambini del paese. “Un modo per far capire che da queste parti la cultura agricola è viva” afferma il presidente della Pro loco Massimo Ferrati “Il nostro obiettivo, condiviso con l’amministrazione comunale, le aziende di Campagna amica, le associazioni Asini che volano di Loreto e Antichi mestieri di Casoli, è di far conoscere e valorizzare l’eccellenza assoluta del territorio. Anche i concorsi lanciati nelle scuole primarie e secondarie servono alla continuità delle tradizioni”. La mostra dell’olio di Moscufo si annuncia come una full immersion tra bontà e bellezze, con le visite guidate al monumento storico della Chiesa di Santa Maria del Lago, XII secolo (programma su www.comunedimoscufo.it e su facebook).

In quel Triangolo d’oro di uliveti e frantoi affacciati sul Tavo tra Loreto Aprutino, Pianella e Moscufo, l’extravergine dop Aprutino Pescarese, frutto delle varietà autoctone Dritta, Leccino e Toccolana, in purezza o in “blend” – esprime pregi e virtù straordinari e irripetibili, sintesi compiuta tra saperi antichi e moderne tecnologie, amore per le tradizioni e cultura del paesaggio. Un patrimonio unico, motivo di orgoglio nel mondo e assolutamente da difendere dalla concorrenza sleale dei prodotti esteri che arrivano sul mercato a prezzi stracciati.

L’Aprutino Pescarese a denominazione di origine protetta, è tutelato da un Consorzio di tutela con sede a Pianella (www.aprutinopescarese.com).

Delle tre dop abruzzesi dell’olio, è la prima riconosciuta in Italia dall’Ue. Altri fiori all’occhiello della produzione olivicola regionale sono la dop Colline Teatine (Frentano e Vastese) prodotta in provincia di Chieti e ottenuta dalle varietà Gentile di Chieti e Leccino; e la dop Pretuziano delle Colline Teramane, prodotta in provincia di Teramo e ottenuta principalmente dalle varietà di olivo Dritta, Leccino e Frantoio, e altre cultivar autoctone come Tortiglione, Carboncella e Castiglionese.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo messaggio sui cookie non piace a te e non piace a noi di www.gastrodelirio.it, però siamo legalmente obbligati a dirti che li utilizziamo per rendere questo sito usabile. Cliccando con il mouse sopra questo testo presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Leggi di più. View more
Cookies settings
Accept
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie nameActive
This site uses cookies - small text files that are placed on your machine to help the site provide a better user experience. In general, cookies are used to retain user preferences, store information for things like shopping carts, and provide anonymised tracking data to third party applications like Google Analytics. As a rule, cookies will make your browsing experience better. However, you may prefer to disable cookies on this site and on others. The most effective way to do this is to disable cookies in your browser. We suggest consulting the Help section of your browser or taking a look at the About Cookies website which offers guidance for all modern browsers
Save settings
Cookies settings