Sampuru

Caro lettore…

Se sei su questa paginetta significa che sei curioso, e non ti fermi al mero aspetto esteriore delle cose.

Si: perché questo piatto, il ristorante, e il relativo chef non esistono.

Sono inventati di sana pianta!

Quel che vedi in foto non è altro che un esempio del Sampuru, la nobile e bella arte, molto diffusa in Giappone, di riprodurre cibo & piatti con Pvc e cera.

Si, non è un piatto commestibile, semplicemente perché è di plastica.

Il motivo di questo giochino, è il far riflettere sul fatto che sui social chiunque pubblica una foto, vera o falsa, di qualcosa di cibo, riceve dei “mi piace” (cuoricini su Twitter…) a prescindere se lo ha mai assaggiato o meno, oppure come in questo caso, non esiste del tutto.

Ma… vivaddio, come si fa a dire che un qualcosa da magiare piace se non lo si è mai assaggiato?

Basta guardarla solo?

Si sta esagerando, si confonde (ormai) il cibo con il suo aspetto

Quindi, se avete messo un “mi piace” o qualsiasi altra faccina “positiva” a questa immagine, per favore cancellate il tutto subito.

Darò un occhio ai mi piace, comunque.

Se vi garba, palesate la vostra non superficialità lasciando un commento, magari solo di una riga qui sulla pagina del sito.

Sarà interessante vedere chi cade nel “tranello” di giudicare con un “mi piace” un qualcosa che non esiste, pura estetica, e, cosa più importante non si mangia…

Giandomenico Teroldi sous chef del Two Season di Bambate sul Serio, Costolette di Agnello dei Pirenei laccate alla genziana, crema fredda di topinanbur, ridotto di fichi bianchi e verdurine, cromatico e buonissimo!

Clicca per saperne in dettaglio.

One Reply to “Sampuru”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*