Tirone delle eccellenze 25 e 26 luglio 2017 Vibonati (SA)

Vi sono luoghi nel borgo antico di Vibonati in cui sembra aleggiare perennemente una presenza invisibile che nell’essenza delle cose, nella vibrazione stessa dell’aria, parla agli spiriti vigili ed il colloquio senza tempo si svolge in un intreccio di commosse memorie.

Il centro storico è diventato il regno del vento che si è appropriato delle pietre abbandonate, ed esso scuote la parietaria abbarbicata nelle antiche fessure, apre e chiude i battenti di legno delle finestre, s’insinua tra le feritoie ed urla.

Poche forme di vita si oppongono all’alternarsi delle stagioni, la pioggia, il sole, la polvere, la dimenticanza sbranano quel che resta ancora in piedi, il Tirone si erge ancora là quale muto accusatore di tracce remote di una Bonati lontana, che arroccata in alto abbraccia il Borgo antico che si spiega con un susseguirsi inestricabile di abitazioni piccole, incastonate l’una nell’altra, quasi a creare un corpo unico al fine di migliorare la difesa contro le avversità ed i pericoli esterni. Tirone delle eccellenze

Le case gentilizie poi, importanti nelle loro strutture manifestano la loro distinzione socioeconomica in quell’ambiente ovattato di mistica atmosfera ti avvolge con i suoi lunghi silenzi, con le pietre che parlano di un tempo remoto e delle sue vicende lontane.

L’occasione del 26 e 27 luglio 2017 rappresenta il “genius loci” degli usi e costumi ed alimentazione di un tempo, ancora oggi nobilitati nella nostra quotidianità.

Tirone delle eccellenze 25 e 26 luglio 2017 Vibonati

Il Tirone delle eccellenze cerca di dare il giusto valore alla tradizione ed alle cose semplici. Tirone delle eccellenze

I prodotti lattiero caseari, i prodotti animali e vegetali presentano le loro coniugazioni tradizionali nell’optimum nel processo di maturazione.

Difatti parlare di ricette sarebbe riduttivo, questa manifestazione di due giorni è piuttosto una realizzazione corale, dal gran pregio antropologico, dove più comunità del Cilento partecipano con le proprie peculiarità, inter pares.

Ogni preparazione è la risultante di un periodo stagionale ben preciso, un’occasione socioeconomica di un borgo, di un territorio campano sono prodotti di nicchia.

In questa occasione vengono vissuti momenti ed espressioni culturali, quasi fosse un’occasione di verifica, di confronto e di socializzazione tra vari indirizzi di costume, fatti non solo di preparazioni culinarie, ma soprattutto di sapori caduti nell’oblio.

I vari gazebi espositivi dei prodotti presentati, ridanno valore e dignità anche alle peculiarità tradizionali del nostro territorio.

I sapori, i gusti ed i profumi della nostra terra, elementi base della longevità delle nostre popolazioni e della la Dieta Mediterranea, in maniera intelligente sono riusciti a coniugare le peculiarità dei nostri prodotti locali, con l’invito a riconoscere le tipiche peculiarità. Tirone delle eccellenze.

Purtroppo oggi, per un malinteso senso del progresso ed una dimensione umana e sociale snaturata con i suoi canoni essenziali hanno progressivamente affievolito le fragranze dei nostri prodotti, fino a volte a cancellarli del tutto.

La bellezza dei nostri luoghi, il legame con i piatti tipici e le produzioni locali ancora oggi sanno offrono ai buongustai la ritualità dei monaci basiliani ed i suggerimenti della Scuola Medica Salernitana.

Il Tirone delle eccellenze fa parlare le preparazioni locali, che protagoniste, si propongono agli invitati, a volte in forma semplice, a volte in forma ricca e raffinata, a volte ancora quasi in forma minimalista, ma tutte condite ed offerte con grande affetto.

Tirone delle eccellenze 25 e 26 luglio 2017 Vibonati mini

Tirone delle eccellenze 25 e 26 luglio 2017 Vibonati (SA)

Fabio Riccio

A proposito di Fabio Riccio

Fabio Riccio - Interessato da più di venti anni al modo del cibo, crapulone & buongustaio seriale. Dal lontano 1998 collabora come autore alla guida dei ristoranti d'Italia de l'Espresso, ha scritto sulla guida le tavole della birra de l'Epresso, ha collaborato a diverse edizioni della guida Osterie d'Italia dello Slow Sood, ha scritto su Diario della settimana e L'Espresso, e quando capita scrive di cibo un po' ovunque. Infine è ideatore e autore di www.gastrodelirio.it - basta questo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*